Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Simone Weil: la Guerra di Spagna e l`esperienza spirituale

La vicenda umana e intellettuale di Simone Weil (Parigi 1909 – Ashford, Inghilterra 1943) ha attraversato la cultura del Novecento in modo assolutamente inedito, tentando di coniugare la ricerca filosofica e politica con l’esperienza pratica. Dapprima attratta dal pensiero marxista, se ne allontanò contrapponendosi ai movimenti trotzkisti e leninisti francesi in seguito all’esito nefasto della dittatura sovietica, di cui mise in evidenza le contraddizioni e le negazioni di libertà imposte proprio al proletariato.
Nello sceneggiato e nei filmati di repertorio proposti in questa unità audiovisiva, si rievoca il periodo trascorso in Spagna, dove Simone Weil partecipò attivamente alla guerra civile, inizialmente concepita come la rivolta di contadini oppressi contro lo sfruttamento operato dai proprietari terrieri e dai fascisti. Negli scritti politici di quegli anni, la filosofa francese, già delusa dalle teorie rivoluzionarie, mette altresì in rilievo il fallimento dell’esperienza della guerra rivoluzionaria, nell’acquista consapevolezza che la guerra di Spagna fu in realtà lo scontro, assurdo e ingannevole, tra marxismo e fascismo.
Il filmato ripercorre inoltre la primavera del 1937, trascorsa dalla Weil in Italia, dove incontrò molti oppositori al regime di Benito Mussolini, che nel tempo sarebbero diventati intimi amici, ed ebbe modo di approfondire il suo percorso personale di fede cristiana avvicinandosi, ad Assisi, alla conoscenza della figura di San Francesco.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo