Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Pitagora: la vita

 

Lo storico italiano dell'antichità Giovanni Pugliese Carratelli (Napoli 1911 - Roma 2010), in una intervista dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, narra la vita di Pitagora a partire da una testimonianza di Empedocle, riferita nella Vita di Pitagora di Porfirio.
Pitagora nacque a Samo, un’isola della Magna Grecia non lontana da Mileto, verso la fine del VI secolo a.C.. Si allontanò dalla sua isola, insofferente forse della tirannide di Policrate, per intraprendere lunghi viaggi che probabilmente lo portarono in Egitto e a Creta. Intorno al 530 a.C. si stabilì a Crotone, richiamatovi anche dalla fama della scuola medica, della quale Alcmeone fu il più noto rappresentante. Nella città calabrese fondò una comunità di studiosi (la tradizione vuole che il termine “filosofo” sia stato usato per la prima volta proprio dalla cerchia pitagorica) la cui concezione della polis, ispirata al concetto di "equilibrio delle forze" (isonomia), ebbe grande influenza sulle esperienze politiche della Magna Grecia. Espulso da Crotone dopo la vittoria su Sibari (intorno al 510 a.C.), Pitagora si recò prima a Locri Epizefiri, da cui fu respinto, a causa del conflitto fra le tradizioni religiose di quella città e il suo orfismo, poi a Metaponto, dove trovò ospitalità e dove morì agli inizi del V secolo a.C.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo