Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Pier Aldo Rovatti: la convivenza e il gioco

Il filosofo Pier Aldo Rovatti, intervistato al Festival della Filosofia di Modena del 2016, parla del problema della convivenza.


Noi conviviamo con noi stessi e con noi stessi entriamo in conflitto e facciamo i conti con noi stessi e possiamo convivere con gli altri solo quando consideriamo gli altri come se fossero soggetti come noi. Abbiamo bisogno di diventare stranieri per noi stessi, dobbiamo introdurre un elemento di estraneità, pensare che non sappiamo chi siamo, che c’è un’alterità proprio dentro noi stessi. Questa consapevolezza ci rende più rispettosi verso gli altri, che hanno valori diversi dai nostri.


Rovatti afferma che la consapevolezza dell’importanza del gioco ci rende molto più modesti e accoglienti. Il gioco ci insegna a perdere, perché nel gioco si può vincere e perdere, spesso anche al di là dei meriti personali. Noi dobbiamo fare nostra l’esperienza della perdita, del perdere senza farne un dramma e questa esperienza secondo Rovatti è fondamentale per instaurare un rapporto di accoglienza con gli altri.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo