Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Michele Cortelazzo. La bellezza linguistica della Costituzione

Michele Cortelazzo, intervistato in occasione delle Giornate della lingua italiana (Olimpiadi di Italiano), che si sono svolte a Firenze dal 26 al 28 marzo 2018, parla del linguaggio della Costituzione italiana del 1948. Quando si dice che la Costituzione italiana è la più bella del monco possiamo riferirci anche a come è scritta. Tullio De Mauro aveva notato alcune caratteristiche come la brevità delle frasi l’uso di parole comuni anche se precise, ma quella più importante è che è stata concepita un po’ alla volta come un testo unitario, nel quale c’è una stretta connessione tra gli articoli, iniziando dai primi tre. La forza di questa impostazione risulta ancora più evidente se paragoniamo il testo del 1948 con quello delle leggi di revisione costituzionale successive.

 

Michele Cortelazzo (Padova 1952). Professore ordinario di Linguistica italiana (Settore Scientifico-Disciplinare L-FIL-LET/12) nel Dipartimento di Studi linguistici e letterari e Direttore della Scuola Galileiana di Studi Superiori dell'Università di Padova. Docente nella Facoltà di Lettere dell'Università di Fiume (Sveučilište u Rijeci, Filozofski Fakultet). Accademico corrispondente dell'Accademia della Crusca e Presidente dell'Associazione per la storia della lingua italiana (ASLI).
Pubblicazioni: Lingue speciali. La dimensione verticale (Padova, Unipress, 1990), Italiano d'oggi (Padova, Esedra, 2000), I sentieri della lingua. Saggi sugli usi dell'italiano tra passato e presente (a cura di C. Di Benedetto, S. Ondelli, A. Pezzin, S. Tonellotto, V. Ujcich, M. Viale, Padova, Esedra, 2012). Il nucleo fondamentale delle sue ricerche riguarda l′italiano contemporaneo e le lingue speciali (linguaggio medico, linguaggio scientifico, linguaggio giuridico) e la semplificazione del linguaggio amministrativo, politico e istituzionale. In questo campo ha pubblicato nel 2016 il volume Il linguaggio della politica, nella collana L'Italiano. Conoscere e usare una lingua formidabile edita dal Gruppo Editoriale L'Espresso e dalla Accademia della Crusca e ha scritto il capitolo Il linguaggio dei presidenti nel volume Presidenti della Repubblica. Il Capo dello Stato e il Quirinale nella storia della democrazia italiana, a cura di Sabino Cassese, Giuseppe Galasso, Alberto Melloni (Bologna, Il Mulino, 2018).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo