Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

L`innominabile attuale: Roberto Calasso denuncia la società dell’inconsistenza

 L`innominabile attuale: Roberto Calasso denuncia la società dell’inconsistenza

In libreria “L’innominabile attuale”, l’ultimo libro di Roberto Calasso, scrittore e direttore di Adelphi. La società contemporanea, in cui la teologia ha finito per trasformarsi in politica, è condannata, secondo l’autore, a una superstizione nuova e insinuante: la superstizione di se stessa.

“Turisti, terroristi, secolaristi, hacker, fondamentalisti, transumanisti, algoritmici: sono tutte tribù che abitano e agitano l'innominabile attuale. Mondo sfuggente come mai prima, che sembra ignorare il suo passato, ma subito si illumina appena si profilano altri anni, quel periodo fra il 1933 e il 1945 in cui il mondo stesso aveva compiuto un tentativo, parzialmente riuscito, di autoannientamento. Quel che venne dopo era informe, grezzo e strapotente. Nel nuovo millennio, è informe, grezzo e sempre più potente. Auden intitolò L'età dell'ansia un poemetto a più voci ambientato in un bar a New York verso la fine della guerra. Oggi quelle voci suonano remote, come se venissero da un’altra valle. L’ansia non manca, ma non prevale. Ciò che prevale è l’inconsistenza, una inconsistenza assassina. È l’età dell’inconsistenza.”

Tags

Condividi questo articolo