Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Giovanni De Luna: la storia nella sfida con la rete

La storia viene sfidata dalla rete, perché la posta in gioco in questa sfida è la trasmissione della conoscenza storica, e non c'è dubbio che oggi la rete sia uno dei veicoli principali attraverso cui la conoscenza del passato viene trasmessa e diventa sapere di tutti. Questo pone un problema, secondo lo storico Giovanni De Luna, perché se fino adesso la scuola ha avuto il monopolio di questa trasmissione, della memoria, della storia, del passato, oggi questo monopolio è intaccato perché le strategie narrative della rete sono molto più seduttive, perché è facilissimo reperire qualsiasi tipo di nozione, di fonte e quindi questa apparente facilità, svuota dall'interno la scuola, con il suo discorso sulla complessità in un racconto del passato pieno di argomentazioni, di interpretazioni.

La posta in gioco è molto seria, perché quello che viene messo in discussione è proprio la capacità del sapere storico di formare le coscienze, di formare una cittadinanza consapevole, di costruire uno spazio pubblico di cittadinanza. In rete tutto questo è difficile da ottenere perché la rete è totalmente dominata dall'usa e getta, dall'estrema superficialità dell'approccio, da fonti non certificate, da un mondo volatile.

In tale contesto la scuola deve accettare questa sfida, che vuol dire essere consapevoli che la rete è un'opportunità, ma è anche piena di rischi: mettere in guardia i ragazzi nei confronti di questi rischi nei confronti delle fake news, ma anche nei confronti delle argomentazioni troppo legate al presente, questo è un compito che la scuola deve assolvere, a partire però dalla consapevolezza che in rete bisogna stare.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo