Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Bernard Stiegler: differire l`ingovernabile

Il filosofo francese Bernard Stiegler, intervistato ad Ancona in occasione della prima edizione del “KUM! Festival - Curare, Educare, Governare”, parla del tema della sua lezione magistrale “Differire l’ingovernabile”, partendo dalla definizione di “ingovernabile”. Ingovernabile è ciò che, a partire dal XIX secolo, in fisica si definisce “entropia”. Dal XIX secolo, la civiltà occidentale si è profondamente trasformata, il fisico Erwin Schrödinger nel XX secolo ha dimostrato che se l’universo tende alla dissipazione dell’energia, la materia vivente a livello locale ritarda l’aumento dell’entropia, definendo questo fenomeno “entropia negativa”. Oggi sappiamo che l’entropia interessa anche la materia vivente e tutti gli scienziati concordano nel dire che è in atto una distruzione massiccia della biodiversità, che è una catastrofe per la vita. Per questo si dice che viviamo in un’epoca post-truth e da alcuni anni sappiamo che in tutto il mondo il quoziente intellettivo si sta riducendo. Tutto questo è entropia e l’entropia è ingovernabile, è la legge dell’universo e non può essere eliminata. Non possiamo impedire che l’entropia aumenti, ma possiamo tuttavia differire l’ingovernabile, possiamo cioè rinviare la rovina che colpirà tutto. Possiamo governare l’ingovernabile, ritardando ad esempio i cambiamenti climatici grazie a una nuova politica e a una nuova economia come quell’economia contributiva che stiamo sperimentando in Francia, fondata sulla valorizzazione dell’entropia negativa.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo