Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Zettel. Filosofia in Movimento. Animali.

 

Gli animali pensano? Sentono? Hanno un'anima? Questo l'inizio della seconda puntata di Zettel. Maurizio Ferraris, partendo dalle affermazioni di Cartesio riguardo all'animale come macchina, riflette sulle differenze e le contiguità tra l'uomo e l'animale, con l'aiuto delle pagine da Le metamorfosi di Kafka, ma anche grazie al dialogo con Mario De Caro.

Vengono illustrate le varie posizioni, da Scruton a Singer, sulla razionalità o meno degli animali e sull'ipotetica superiorità della specie umana su quella animale. L'ipotesi della macchina di Cartesio torna negli esperimenti, mentre dalla Columbia University di New York Achille Varzi propone il punto di vista analitico sulla questione.

Nello spazio dell'aula Mario De Caro si domanda in cosa siano diversi gli uomini dagli animali e l'epilogo porta a riflettere che forse, benché concepito come distante, l'animale, per la sua contiguità con l'uomo, non fa che ricordarci i caratteri fondamentali dell'umanità.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo