Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tesi & Antitesi: la pornografia fa bene o fa male?

Questa puntata de “Lo stato dell'arte” è dedicata a un tema piuttosto controverso, che Internet ha reso ancora più comune grazie a una sempre maggiore diffusione e accessibilità: la pornografia. Al di là di qualsiasi facile giudizio morale, la pornografia fa bene o fa male? Secondo la scrittrice Elena Stancanelli, la pornografia non sempre è una cattiva maestra. A volte vi si scova, ad esempio, un aspetto ludico che ci può aiutare a esprimere i nostri desideri in maniera adulta e consapevole. Mentre un tempo era più nascosta, oggi la pornografia si trova in abbondanza sul web, e questo dovrebbe costituire un'ulteriore occasione per sviluppare maggiore consapevolezza di se stessi e dei propri limiti. Di diversa opinione è la psicologa e psicoterapeuta Anna Oliviero Ferraris, per la quale la pornografia non fa bene perché incoraggia gli atteggiamenti più compulsivi verso il sesso, mettendo in ombra quelli più liberatori. In particolare negli adolescenti, la pornografia può inculcare l'idea che il sesso sia qualcosa da consumare, senza precauzioni o profilassi, a prescindere dal reale desiderio e dal reale godimento della donna. Insomma, pornografia come consumismo o come conoscenza di sé?